Alda Merini
Poesie e lettere inedite
Furibonda cresce la notte raccoglie poesie e lettere inedite che risalgono agli anni Ottanta, periodo considerato tra i più creativi di Alda Merini, in cui il rigore formale si coniuga in piena adesione ad una maturità già attraversata da esperienze gravi e dolorose, distillate in questi componimenti fino a conseguire una significanza universale.Il carteggio con il medico-poeta Michele Pierri, le poesie a lui dedicate, e quelle ai figli di Pierri e agli amici pugliesi, testimoniano un amore che...
Francesco Erbani
Pietre, acque, persone. Reportage narrativo da una città che deve ricominciare
A Venezia esistono le condizioni per prefigurare un organismo urbano del futuro: perché non cresce e non consuma suolo, perché non spreca risorse, perché riusa tutto (dall’acqua ai materiali edili) e si è sempre ricostruita su sé stessa, utilizzando moduli costantemente replicabili e mai monotoni, perché insegna la manutenzione, perché è ospitale, multiculturale e multietnica, perché si circola senza macchine, perché coltiva gli spazi pubblici, perché anche gli elementi più privati di un...
Daniela Brancati
Daniela Carlà
Storia, filosofia e ricette della polpetta. Teoria e pratica del cibo più amato al mondo
Certo non è solenne come la lasagna. Non è raffinata come una crêpe al tartufo. Non è effervescente come i gamberoni al curry. Ma è comoda come una pantofola. Familiare come la voce della ninna nanna. Saporita come una battuta popolare. La polpetta non è aggressiva, non è esibizionista, non è possessiva. Se dovessimo scegliere un cibo da decretare piatto nazionale, sarebbe certo lei.È una pietanza locale che in ogni regione ha la sua declinazione, e si ritrova in tutte le culture del mondo.È un...
Fabrizia Lanza
   Attorno al tavolo da pranzo di casa mia il cibo serviva a consolidare vecchie intese e a crearne di nuove, producendo nei casi più felici una particolare, saporosa intimità, facendosi parola e riuscendo a smussare emotività troppo crude che nessuno osava nominare e che pure, proprio a tavola, diventavano commestibili. Nel segno della passione per il cibo, Tenerumi è un memoir che unisce romanzo di formazione e affresco sociale. Nata nel 1961, in pieno boom economico...
Bruno Gambarotta
Il furto del secolo alle Poste di Torino
Una appassionante vicenda di nera raccontata come un romanzo giallo “Quei sacchi pieni di banconote che gli passavano ogni giorno tra le mani erano diventati un’ossessione.” Giovedì 27 giugno 1996, ore 8 del mattino: alla direzione delle Poste di Torino i funzionari dell'Ufficio Cassa aprono i sacchi raccolti il giorno prima dalle varie sedi postali. Sono pieni fino all'orlo, è in scadenza il pagamento dell'ICI. Dentro però, invece del denaro, trovano fumetti di Topolino e pagine di libri...
Giorgio Caproni
Poesie e lettere alla moglie
  Sono qui raccolte alcune fra le più belle liriche di Caproni per la moglie e quindici lettere di una corrispondenza fra Rina e Giorgio in cui emerge la storia di un rapporto d’amore e di una famiglia. C'è una particolare sintonia tra i due, che potremo chiamare “il governo della casa”, uno scambio continuo su contingenze di economia domestica e accanto pudiche dichiarazioni sentimentali: si entra nel quotidiano della vita di allora, con tante piccole cose, che danno il sapore di un forte...
Ferdinando Boero
L'uomo e il suo rapporto con gli altri animali e le leggi della natura
  Se siete “amanti degli animali” della tipologia standard, questo libro vi farà innervosire, almeno nel capitolo che parla del vostro animale preferito. Immagino che invece vi ritroverete nei capitoli che parlano di altri animali che a voi interessano meno. Per quel che vale, a me piacciono tutti, ma li preferisco selvatici, nel loro ambiente, e non addomesticati. Credo che sia triste vivere con umani, non essendo umani. Ma il mondo oggi è fatto così e non lo possiamo mica cambiare! Però...
Loris Campetti
Precarietà, solitudine, sfruttamento - Reportage da una classe fantasma
  Non si riconosce nella sinistra e sempre meno è rappresentata dai sindacati, è colpita dalla crisi economica, è priva di meccanismi di solidarietà al suo interno: come sta cambiando la classe operaia? Cosa vota? Cosa la unisce? E si può ancora parlare di classe?   Colpiti dalla crisi e dalle politiche liberiste, privi di rappresentanza partitica e con un sindacato inadeguato, gli operai sono soli. Ai loro occhi la sinistra è responsabile dell’attacco ai diritti: cancellazione dell’...
Alda Merini
Poesie e lettere inedite
Francesco Erbani
Pietre, acque, persone. Reportage narrativo da una città che deve ricominciare
Daniela Brancati
Storia, filosofia e ricette della polpetta. Teoria e pratica del cibo più amato al mondo
Fabrizia Lanza
Bruno Gambarotta
Il furto del secolo alle Poste di Torino
Giorgio Caproni
Poesie e lettere alla moglie
Ferdinando Boero
L'uomo e il suo rapporto con gli altri animali e le leggi della natura
Loris Campetti
Precarietà, solitudine, sfruttamento - Reportage da una classe fantasma

Cerca libro