Ai poeti non si spara

€17,00
Articolo: 978-88-6266-442-4
Luigi Malerba
Ai poeti non si spara
a cura di Luca Archibugi

L’opera teatrale di Malerba ci pare spii, come di nascosto, la sorella: naturalmente, la sorella maggiore è la narrativa. Eppure, la spia del teatro rivela notevoli segreti, in particolare su uno dei temi centrali, quello del linguaggio.
Ciò che accomuna le pièces qui raccolte, che costituiscono la maggior parte del corpus delle opere scritte per il teatro e per la radio, è la visione chiara di come Malerba operi una doppia messa in scena: da un lato, lo scambio di parole, soltanto apparente, che informa e determina tutti i personaggi, che dialogano in modo consueto, scorrevole; dall’altro un piano sfondato in cui si mescolano lingua ed insensatezza che, elidendosi a vicenda, conducono al cospetto di un grottesco nulla abitato dagli umani, cui non rimane altro che celebrare tale cerimonia dell’assenza.
   
   Luca Archibugi

 
 
info-copertina
Ai poeti non si spara
Ai poeti non si spara
Libro novità
anno: 
2012
pagine: 
200
isbn: 
978-88-6266-442-4

Luigi Malerba, Ai poeti non si spara

06/12/2012
Strenne, di Marianna Peluso
 

Una raccolta di pièce narrative, scritte per il teatro e per la radio (ma non solo) da Luigi Malerba: le parole diventano abitanti di un alveare in cui i racconti si accavallano a voci non sempre utili né tantomeno sensate. In fondo chi dice che l'espressione debba sempre mostrare lo spessore umano e non possa, semplicemente, celebrare l'insensatezza?

Luigi Malerba, Ai poeti non si spara

26/04/2013

Il senso di Malerba per il paradosso, di Paolo Mauri

Luigi Malerba, Ai poeti non si spara

01/11/2013

Il realismo dell’avanguardia, di Walter Pedullà

Carrello

Mostra il carrello.

Cerca libro

News