Calende

€18,00
Articolo: 978-88-6266-906-1
Elia Malagò
Calende


La poesia di Elia Malagò ha un suo singolare timbro: un “parlare aspro” che si apre, a tratti, a modulazioni di dolcezza, una voce che, variando nei registri e nei toni, risponde, con nitida consonanza, al dispiegarsi del visibile, ai sussulti della memoria, alla luce delle apparizioni.
Questa modulazione del vedere, e del sentire, in dialogo con il silenzio, è come la scena allestita per potere ascoltare il passo del dolore: un dolore che unisce l'intimo e il visibile, il corpo proprio e le figure di una comunità di viventi nella quale muoviamo i nostri passi.
Chiuso il libro, sentiamo che il viaggio lungo le sei stazioni è stato un cammino nella lingua, con la lingua, in un paese dell'anima.

   Antonio Prete


 

info-copertina
Calende
Calende
Libro novitĂ 
anno: 
2018
pagine: 
176
isbn: 
978-88-6266-906-1
Introduzione di Antonio Prete

Elia Malagò, Calende

28/11/2018

Il parlare aspro scorre lento

Elia Malagò, Calende

15/01/2019

La ricerca di una lingua orignaria, di Marco Molinari

Elia Malagò, Calende

29/01/2019

Gli appuntamenti di una poetessa con la vita, di Marco Molinari

Elia Malagò, Calende

13/03/2019

Bagliori nella nebbia, di Maurizio Cucchi

Elia Malagò, Calende

20/05/2019

Senza prescrizione, di Lorenzo Mari

Cerca libro

News