Il filo della scure

€14,00
Articolo: 978-88-6266-596-4
Laura Sergio
Il filo della scure

L’attenzione va al grumo di parole che è la corporeità di cui è fatto il libro, testi che diventano presenze di un corpo che vive e si guarda, e davvero usa tutti i sensi, anche in modo sinestetico, per esplorare il mondo, il proprio mondo, e dargli un senso plausibile e leggibile.
Abbiamo versi aspri, di sapiente dura agglomerazione, e si può pensare forse, rispetto certo unicamente al tessuto formale, a qualche rimando al trobar clus medievale.

   Mario Benedetti

info-copertina
Il filo della scure
Il filo della scure
Libro novità
anno: 
2014
pagine: 
96
isbn: 
978-88-6266-596-4
Con una Nota di Mario Benedetti Selezionata al Premio Cetonaverde 2015 - sezione Under 35 e per il premio Castello di Villalta 2015

Laura Sergio, Il filo della scure

17/11/2014

La continuità dell'introspezione, di Valeria Mingolla

Laura Sergio, Il filo della scure

01/12/2014

Pulp come poesia, di Laura Mangialardo

Laura Sergio, Il filo della scure

20/12/2014

La ferma compostezza di Fortini e la Londra "rastaurata" da Magrelli, di Maurizio Cucchi

Laura Sergio, Il filo della scure

15/01/2015

Poesia del giorno

Eri sospesa come in figura il fante
o le corde che involano l’atleta
la pelle tesa nella postura slabbrata delle cose.
Sto alla recita come il cattivo attore
il sorriso scontroso al volto spaurito.
Sfuggire il silenzio è per sfuggirsi.

 

 

Laura Sergio, Il filo della scure

21/03/2015

Il grumo di parole, di Roberto Cescon

Laura Sergio ha esordito già nel 2003, quando sue poesie sono uscite su Nuovi Argomenti, e nel 2007 nell’antologia dell’Almanacco dello specchio, a testimoniare una dedizione al verso profonda e precoce.

Carrello

Mostra il carrello.

Cerca libro

News