L’ambivalenza della modernità

€15,00
Articolo:
Mariano Longo
L’ambivalenza della modernità
La sociologia tra disincanto e reincanto

Quali sono i caratteri della fase storica in cui viviamo? Come reagisce la sociologia all’instabilità del mondo contemporaneo? Da queste domande muove una riflessione che dai classici (Durkheim, Weber, Simmel) attraversa la ricerca sociologica del Novecento (Parsons, Horkheimer, Adorno) fino al dibattito attuale. Con l’ipotesi che, mentre la prima modernità ha prodotto una immagine disincantata del mondo (Weber), in quella contemporanea si manifestano reincanti che rendono più tollerabile per il singolo la crisi delle certezze e l’instabilità dei punti di riferimento.

info-copertina
L’ambivalenza della modernità
anno: 
2005
pagine: 
152
isbn: 
88-8176-794-5

Carrello

Mostra il carrello.

Cerca libro

News