Superstite, io rammento

€0,00
Articolo:
Giovanni Francesco Romano
Superstite, io rammento

Dopo gli entusiasmi e le illusioni giovanili, il poeta ha bisogno - come Ungaretti, da cui riprende temi e stili - di un varco verso Dio. Questa ricerca religiosa ed intima muove i versi di Romano.

info-copertina
Superstite, io rammento
no
anno: 
1993
pagine: 
168
Introduzione di Donato Moro

Cerca libro

News