Giorgio Morale, Paiulu Piulu

08/10/2004

L’infanzia il sogno la memoria


Ogni volta che un uccello notturno col suo richiamo fa dei tetti di Milano una campagna, qualcosa scuote Paolo dai ricordi. Il passato lo pervade ed è sorpreso che la “piula” lo abbia ritrovato ancora e che, come una bussola,lo riporti indietro nel tempo e nello spazio: il tempo è quello dell’infanzia, lo spazio è la Sicilia, inverni e primavere, autunni ed estati in cui Paolo si è cullato per anni, sino a quando la partenza non ha segnato la sua vita. E la filastrocca “Paulu Piulu” lo accompagnerà da adulto nella memoria.

Cerca libro

News