Lucio Mariani, Profondo amar profano

01/12/2004

Lo scaffale di Poesia, di Emilio Zucchi

Il dono raro d'una lingua ubertosa che ha il sensualistico orgoglio d'una selva mediterranea delirante di mare; l'incantatoria [...] musica d'una metrica simile a un calcinante dardeggiare di solleone su un tripudio di corpi tesi e sudati; il riflesso d'una pagana adesione alla potenza del sentire greco-romano introiettato "in succum et sanguinem": questi i mercuriali elementi della poesia di Mariani, effusa incontenibile nel suo ultimo libro. Pagine nelle quali tuffarsi è un sollazzo.

Cerca libro

News