Argomento “Almanacco dei libri di Repubblica”

Vittorio Lanternari, Religione magia e droga

10/06/2006

Il mistero umano della religione, di Franco Volpi

Giuseppe Neri, Il letto di Procuste

22/07/2006

Letteratura e pettegolezzi, di Paolo Mauri

Pietro Chiari, La filosofessa italiana

27/08/2005

Se rinasce un libro morto, di Paolo Mauri



Qualche giorno fa sulla "Stampa" Guido Ceronetti ha dedicato la “lanterna rossa” (una delle sue rubriche) ai libri morti. Che sono milioni. Forse ormai miliardi, visto il ritmo con cui si producono e subito si dimenticano. Ceronetti racconta di aver preso in mano un vecchio bestseller: Nessuno torna indietro della De Cespedes e di averlo presto richiuso. Stile inesistente, il verdetto. A suo tempo, il romanzo è del '38, piacque.

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

05/11/2005

La coperta corta di Penna, di Paolo Mauri


Antonio Debenedetti ha una lunga memoria del mondo letterario: come figlio di Giacomo s'era trovato nella condizione privilegiata di conoscere da subito poeti e scrittori. Saba era ospite della famiglia a Roma, Caproni gli faceva ripetizioni private una volta che rimase a casa per una malattia. Adesso quei ricordi li ha messi in carta, complice Paolo Di Paolo che lo intervista, per l'editore Manni e ne è uscito un libro che si attraversa con piacere e malinconia: Un piccolo grande Novecento.

Condividi contenuti

Cerca libro

News