Argomento “Avanti!”

Franco Buffoni, Personae

02/01/2018

 La paura negli occhi dell'Occidente, di Andrea Breda Minello

Matteo Bonsante, Dismisure

12/01/2011

Un nuovo angolo di visuale, di Giuseppe Moscati

«L’uomo è la misura di tutte le cose», fa dire Platone nel suo Teeteto a Protagora, e precisamente lo è «di quelle che sono in quanto sono e di quelle che non sono in quanto non sono». Ma non possiamo non confrontarci anche con qualcosa d’altro, con quell’elemento della trascendenza e dell’eccedenza e, ancora, dell’alterità in virtù delle quali l’uomo è costantemente dinanzi a dismisure.

Luigia Sorrentino, La nascita, solo la nascita

25/06/2009
Arcipelagolibri, di Alberto Toni
 
Nella nuova raccolta di Luigia Sorrentino La nascita, solo la nascita (Manni, 84 pagine 10 euro), la poesia procede per accumulazioni. Maurizio Cucchi nella prefazione parla di “presenza materica al tempo stesso compatta e ferocemente inquieta”. Un mondo densissimo nel suo farsi e disfarsi, un mondo che sfugge a qualsiasi tentativo di comprensione immediata: “la mente filtra e conserva / e allora la visione è questa”.

Sandro Dell'Orco, La dimora unica

11/11/2009
Un viaggio fra morte e resurrezione della tragedia, diElio Matasi

Sandro Dell'Orco, La dimora unica

03/12/2009

Arcipelago libri, di Alberto Toni

Franco Tutino, Luce all'intero

15/01/2009
Il cuore al centro, di Otello Lottini
 
Con questo libro di versi di Franco Tutino (Luce all’intero, Manni Editore, 2008, introduzione di Francesco Scarabicchi), assistiamo alla nascita di un nuovo poeta, che si proietta sulla vita culturale italiana come una inedita e intensa voce creativa. Come lettori, dobbiamo essere grati a Tutino - e a tutti i poeti - perché arricchiscono e aumentano la realtà intorno a noi.

Alida Airaghi, Frontiere del tempo

19/09/2007
Versi e commenti, di Alberto Toni

Dalla prima sezione “Tempo di Dio”, fino all’ultima, “Tempo mio”, l’autrice tenta di scandirlo “nelle sue varie dimensioni e connotazioni: storica e personale, metafisica e mentale”. Ne viene fuori un tipo particolare di poesia, tra il filosofico e l’esistenziale, una poesia supportata spesso dal verso breve e da un ritmo cantabile, come un segno, un’incisione: “Tempo prima del tempo, / essere che non c’eri, / vuoto dell’esistenza, / ieri prima di ieri”.

Strappi, di Luigi Anibaldi

24/10/2007
Gli strappi di Anibaldi, di Aldo Chiarle
 
Per i tipi della casa editrice Manni di San Cesareo di Lecce è stato recentemente edito Strappi, un bel libro di poesie di Luigi Anibaldi.

Erminio Risso, Laborintus

29/03/2007

Versi e commenti, di Alberto Toni

Nicola Vacca, Incursioni nell'apparenza

29/09/2006

Versi & commenti, di Alberto Toni

Condividi contenuti

Cerca libro

News