Argomento “Letture”

Loris Campetti, Ma come fanno gli operai

16/02/2018

Quale futuro? Intervista a Loris Campetti

Angelo Ricci, Notte di nebbia in pianura

01/02/2009
Quadri viventi con nebbia, di Bianca Garavelli

Nicola Vacca, Ti ho dato tutte le stagioni

01/05/2008
Un canzoniere d’amore e di dolore, di Alberto Toni
 
“La lettura di queste poesie comporta l’accettazione di un’idea laica dell’inferno, come solitudine, come separazione dall’altro”, scrive Antonio Debenedetti nella Prefazione a Ti ho dato tutte le stagioni di Nicola Vacca (Manni, 46 pagine, 9,00 euro). Scrivere, in questo caso, significa attraversare le parole per ridisegnarne lo spazio interiore: si tratta di una vera e propria riscoperta di una geografia intima a due.

Walter Pedullà, E lasciatemi divertire!

01/08/2007
La critica, il prestigio e il piacere di scrivere, di Giuseppe Amoroso 
 
I riferimenti ai «cadaveri squisiti» di tanta politica, al «romanzo» delle intercettazioni telefoniche e alla «sanatoria» di una riforma che ha reso le università un «suk arabo» dove «svendere le lauree» chiudono questo arabesco di riflessioni che trova nella malizia di un’elaborata leggerezza un prediletto rifugio.
La letteratura può parlare di ogni cosa senza «dire

Roberto Piumini, Le opere infinite

01/11/2006

"Infinita" è l'arte così come la vita, di Andrea Casoli

Antologia della poesia turca contemporanea

01/11/2006

Sguardi sulla poesia turca contemporanea, di Alberto Toni

Giorgio Caproni, Amore, com'è ferito il secolo

01/04/2007

La rima giusta per la moglie Rina, di Pasquale Di Palmo

Ermanno Detti, Altri tre casi per il detective Nick Pugnoduro

01/02/2006

Anche i più giovani vedono giallo,di Lodovica Cima 


Tra le più originali segnaliamo l’esperimento di Ermanno Detti, giornalista saggista e scrittore per ragazzi, che si occupa da anni delle modalità di lettura, dell’educazione alla lettura e delle letture più diffuse fra i giovani, dal fumetto alle figurine, dal romanzo al romanzo giallo. L’autore ha creato il personaggio di Nick Pugnoduro e racconta le sue avventure in rima.

Antonio Debenedetti, Un piccolo grande Novecento

01/03/2006

Il fattore umano dei nostri letterati, di Antonio Spadaro


Sui grandi autori del Novecento non si finirà mai di scrivere. Ed è bene che sia così. Ma i grandi autori non sono icone immobili o scatti fotografici.

Guido Cavalli, Piccolo canzoniere selvatico

01/04/2006

La natura così com'è, "proma" dell'uomo, di Antonio Spadaro


Guido Cavalli con Piccolo canzoniere selvatico è all’esordio poetico dopo aver pubblicato (con lo pseudonimo di Errico Malò) due romanzi e vari racconti. L’opera è un lungo monologo in quattro quadri, centrato sul sentimento della natura selvatica, lontana dall’uomo, dalla sua cura e dalla sua dimora, reso da echi classici, figure mitiche e da un metro curato. L’ispirazione è ruvida, preferisce le «spine dei ricci, i colori spenti, la pioggia che bagna la faccia del bosco».

Condividi contenuti

Cerca libro

News