Il sorriso di Medusa

€0,00
Articolo:
a cura di Giovanni Invitto
Il sorriso di Medusa
Il consumo della paura tra cinema e filosofia
Medusa, in greco antico, significa dominio, talento, fascino e insieme seduzione e mostruosità della bellezza. Quindi eros e thanatos, passione e terrore. La paura è una passione e la sua rappresentazione produce liberazione.

Scritti di Carlo A. Augieri, Vincenzo Camerino, Virgilio Cesarone, Salvatore Colazzo, Daniela De Leo, Maria L. Fiorentino, Giovanni Invitto, Massimo Maisetti, Franca Mazzei Maisetti, Giovanni Scarafile, Alessandra Spadino, Fabio A. Sulpizio.
 
 
info-copertina
Il sorriso di Medusa
Libro novità
anno: 
2008
pagine: 
176
isbn: 
978-88-6266-114-0
Giovanni Invitto è ordinario di Filosofia Teoretica presso l’Università del Salento. È preside della Facoltà di Scienze della Formazione. Dirige il quadrimestrale di filosofia “Segni e comprensione”, da lui fondato nel 1987. Tra le sue pubblicazioni: Le idee di Felice Balbo (Il Mulino 1979), Sartre dal “gioco dell’essere” al lavoro ermeneutico (Angeli, II ed. 2005), La tessitura di Merleau-Ponty (Mimesis 2002), L’occhio tecnologico. I filosofi e il cinema (Mimesis 2005), Fra Sartre e Wojtyla. Saggi su fenomenologie ed esistenze e Idee e schermi bianchi. Filosofia e cinema tra il mito e il falso (Mimesis 2007). A sua cura anche La fenomenologia del mito. La narrazione tra cinema, filosofia, psicoanalisi (Manni 2006) e Il reale falso. Filosofia e psicoanalisi leggono cinema (Manni 2007). Ha tradotto testi di Sartre e Merleau-Ponty. Suoi scritti sono stati pubblicati in Francia, Belgio, Brasile, Spagna, U S A.


INDICE


7 La paura come consumo cinematografico di Giovanni Invitto

Carlo A. Augieri
13 Crisi della rappresentazione e limite del meraviglioso.
La paura come choc interpretativo ed ‘impigliamento’ del senso

Franca Mazzei Maisetti
33 Fascinazione e timore della paura

Massimo Maisetti
41 Blade Runner di Ridley Scott (1982).
Le paure del presente proiettate nel futuro

Vincenzo Camerino
47 Il cinema, la paura, i “recinti” e le “polveriere” dell’umanità

Fabio A. Sulpizio
65 Verde è il colore della paura. Simbologie della rinascita e crisi della modernità nel cinema di genere

Alessandra Spadino
85 Quando il sistema uccide. Porcile di Pier Paolo Pasolini

Salvatore Colazzo
103 Il Pianista di Polanski. La paura e la vita nuda.
Contrappunto a più voci

Daniela De Leo
123 La paura: viaggio nell’infinito. Stalker di Andrej Tarkovskij

Giovanni Scarafile
141 La paura tra evento e senso.
No Country for Old Men di Ethan e Joel Coen


Virgilio Cesarone
149 Le rassicuranti paure dell’angosciato Uomo privato.
Note intorno al recente film di Emidio Greco

Maria Luce Fiorentino
159 L’agonica Giusta distanza.
Breve vademecum sul film di Carlo Mazzacurati
 

Cerca libro

News