Premio Strega, Premio Rhegium Julii, Premio Bari

data: 
17/05/2005

Che un libro raggiunga la selezione finale di un Premio nazionale è un risultato straordinario per qualsiasi casa editrice. Se poi i libri sono tre in altrettanti Premi, e quasi contemporaneamente, il risultato è senza dubbio straordinario. Un riconoscimento non solo al libro e all’autore, ma anche al lavoro della casa editrice salentina, da sempre impegnata in scelte strategiche votate alla qualità, sempre attente alla ricerca, ai nuovi autori e alla valorizzazione del territorio (uno degli autori, infatti, è salentino e alla sua opera prima).


Questi, nel dettaglio, i Premi:


Per il secondo anno consecutivo, una pubblicazione della Manni Editori rappresenterà il Salento nella 59° edizione del prestigioso Premio Strega. Infatti, l’ultimo libro di Rosalba Conserva Casa Barnaba è stato inserito dalla prestigiosa giuria nella rosa dei selezionati. La cerimonia di presentazione si terrà giovedì 26 maggio alle ore 18, presso la Sala del Maggior Consiglio del Palazzo Ducale a Genova.


Il romanzo di Maddalena Mongiò (scrittrice salentina al suo esordio letterario) Il portone sulla piazza è uno dei tre finalisti al Premio Rhegium Julii 2005 - Opera Prima di Reggio Calabria. Le tre opere selezionate saranno presentate, in un incontro con l’autore, martedì 30 agosto p.v., alle ore 21, presso l’Oasi di Pentimele (Reggio Calabria). Nel corso della serata sarà proclamato il vincitore.


Una giuria popolare vastissima, 400 lettori dei quali 300 tra studenti medi e universitari, assegnerà l’VIII edizione del Premio Città di Bari 2005.
Nella rosa dei finalisti (selezionati da una giuria composta tra gli altri da Dacia Maraini, Walter Pedullà, Raffaele Nigro, Alain Elkann) è stato selezionato l’ultimo romanzo di Giuseppe Cassieri La strada di ritorno. Cassieri, narratore e saggista, ha sempre privilegiato nel suo percorso i nodi più sensibili della società contemporanea, spesso anticipandone smottamenti e derive: da Il calcinaccio (Bompiani 1962) a Offerta speciale (Feltrinelli 1971), da Diario di un convertito (Mondadori 1986) a Esame di coscienza di un candidato (Longanesi 1993). Con La strada di ritorno, un tema radicale e civile in forma di racconto autobiografico, Cassieri allunga il passo, sfida uno dei più resistenti tabù e “stipula” un ragionato patto con la vita.
La consegna del Premio avverrà sabato 16 luglio a Bari.

Cerca libro

Cerca news

Formato: 2020-11-27
Formato: 2020-11-27