Annalena Aranguren, Il tempo che ho scritto

21/04/2011

In libreria, di Gabriele Ametrano

«A cosa serve passare dei giorni se non si ricordano» scriveva Pavese. Una silloge di poesia che guarda passato e giorni vicini, con versi dolci e malinconici. «È l’ora del ritorno» si legge nell’ultima lirica: il ricordo è il nuovo presente.

Cerca libro

News