Argomento “Altre recensioni”

Claudio Morandini, Rapsodia su un solo tema

06/08/2010
06/08/2010 – biscottineri.blogspot.com
Su Claudio Morandini,di Luca Dipierro

Argentina-Baini, Messi a 90

19/06/2010
19/06/2010 - GrParlamento

Sandro Dell'Orco, La dimora unica

01/06/2010
07/01/2010 - Ridotto
Il drammatico non sense, di Mario Lunetta

Come narratore versato sul crinale del fantastico, Sandro Dell’Orco costruisce trame decisamente articolate e complesse, dipanando le sue storie centrali in mille gomitoli anche “innaturali”, anche speciosi rispetto alla palla di filo da cui si dipartono.

Claudio Morandini, Rapsodia su un solo tema

07/07/2010
07/07/2010 – nottedinebbiainpianura.blogspot.com
Il romanzo-universo, di Angelo Ricci
 
Possono un romanzo, una storia, rappresentare un universo? Leggendo questo romanzo la risposta non può che essere una sola: sì. Può un romanziere essere un costruttore di vite, di eventi, di mondi? Anche in questo caso la risposta non può che essere la stessa: sì. Come Borges, Claudio Morandini non si limita a raccontare, non si ferma a descrivere.

Giancarlo Sissa, Il bambino perfetto

01/05/2009

01/05/2009 - La Mosca di Milano
Un poema delicato e feroce, di Rossella Renzi

Luigia Sorrentino, La nascita, solo la nascita

20/09/2009
20/09/2009 - Corriere del mezzogiorno - Napoli

Corrado Sobrero, Nevica sull'Isola di Baro

02/04/2009
07/02/2009 - megalibri.blog.deejay.it

Alessio Arena, L'infanzia delle cose

01/11/2009

01/11/2009 - Coolclub.it
Incredibile eppur realistico, di Dario Goffredo

Angelo Ricci, Notte di nebbia in pianura

05/06/2009

05/06/2009 - stefanodonno.blogspot.com

Angelo Ricci, è un avvocato di Novara, nato nel 1964. “Notte di nebbia in pianura” è il suo primo lavoro. Le vicende narrate appartengono al sub-universo di una qualsiasi provincia italiana, che talvolta può incrociare le nostre esistenze attraverso un trafiletto di cronaca nera sulle pagine di un quotidiano, o nei casi più eclatanti, tra le prime notizie date da un tg nazionale. Notizie che alla fine si perdono in un momentaneo malumore, per poi scomparire negli archivi della nostra memoria.

Condividi contenuti

Cerca libro

News