Argomento “Alias”

David Bargiacchi, Mea culpa

26/02/2006

David Bargiacchi, lo spaesamento della colpa, di Gilda Policastro


Michelangelo vive nella Firenze «mezza vetrina e mezza museo» dei turisti. «Persone», corregge da un ascensore bloccato la voce della pittrice dublinese Ruth: l’incontro con una donna «magnifica e nuova» segna così la prima tappa della Building, come nella più classica delle tradizioni romanzesche. In realtà Mea culpa, esordio semiautobiografico (teste il risvolto di copertina) di David Bargiacchi (Manni, pp.

Edoardo Sanguineti, Storie naturali

12/11/2005

Edoardo Sanguineti, 75 anni ben travestiti, di Gilda Policastro


Compie settantacinque anni Edoardo Sanguineti, «satrapo patafisico» nella sola definizione (autodefinizione) autorizzata, assieme, magari, alla qualifica di «contemporaneo», divisa col protagonista dell’aneddoto gramsciano che pare la recasse a stampa sul biglietto da visita. L’occasione si celebrava in un convegno bolognese, lo scorso 6 ottobre, inaugurato dall’esordio scenico delle Storie naturali, «materiali» di penna (e ahimé sola penna) sanguinetiana, correva l’anno ’71.

Stefano Agosti, La parola fuori di sé

29/10/2005

Finiamola con la vita, di Andrea Cortellessa


All’insegna di “una parola violentemente abitata dalla propria alterità, dalla mortalità stessa” (altro che vitalità), legge Pasolini uno dei suoi interpreti più originali: lo Stefano Agosti che ha raccolto i suoi Scritti su Pasolini nel volumetto La parola fuori di sé. Acuta la lettura, da parte del grande critico, del prologo di Orgia (1968), dove parla un “Uomo […] morto da poco”.

Stranieri!

15/10/2004

 Visti da dentro, di Michela Trevisan

Edoardo Cacciatore, Tutte le poesie

21/06/2003

Cacciatore, poeta dell’energia, di Andrea Cortellessa


 

Enrico Emanuelli, Memolo

26/02/2005

Enrico Emanuelli e il tarlo della fantasia, di Luca Scarlini


Enrico Emanuelli torna all’attenzione dopo alcuni anni di relativo oblìo (l’ultima edizione importante era stata quella orchestrata da Carlo Bo per la De Agostini nel 1988 con la raccolta di racconti Ancora e la vita) e nel momento in cui la rivista «Cartevive» dell’Archivio Prezzolini di Lugano propone, a cura di Diana Rüesch, il Racconto del 31 dicembre, Manni manda in libreria Memolo ovvero vita, morte e miracoli di un uomo, con una «interpretazione» di Giuseppe Zaccaria (pp. 68, t 8,00).

Mario Socrate, Rotulus pugillaris

16/04/2005

Teologia fragile ed epigrammatica di Mario Socrate, di Tommaso Di Francesco


Come una nuova presa di parola, l’importante ritorno del poeta Mario Socrate con questo piccolo ma prezioso Rotulus pugillaris e altre poesie. Piccolo, ma con un pensiero alto, distillato, inusitato, essenziale a partire dal titolo, quello di un rotolo di tessuto bianco, e di versi scritti, da avvolgere intorno al pugno, per una consultazione d’uso anche se definitiva nel combattimento dei giorni.

Canzoni per il pasto dell'orco

03/07/2004

m.r. N. 27

Condividi contenuti

Cerca libro