Argomento “Le voci della Luna”

Zara Finzi, Per gentile concessione

01/03/2013

Recensioni, di Sergio Rotino

Maria Jatosti, Per amore e per odio

01/03/2012

In bilico, di Loredana Magazzeni

Antonietta Langiu, Lungo il sentiero, in silenzio

06/03/2010
In Sardegna, di Vittoria Ravagli

"Sono diventata vecchia nella lontananza e le radici che credevo ben salde cominciano a cedere. A volte non so più di dove sono né da dove vengo..."

Dale Zaccaria, Inedito per una passante

01/03/2010
"...e chiamiamo distanze / scriviamo canzoni", di Vittoria Ravagli
 
Colpisce la musicalità di questa poesia che sembra scritta per essere recitata con l' accompagnamento di uno strumento dai suoni leggeri.... E' piena di aria, colori e un'infinità di fiori e cieli e stelle. E di luce, fuori e dentro: osservazione, ricerca; ed amore, spirituale e terrestre.

Dale Zaccaria, Inedito per una passante

01/03/2009
La musa innominabile, di Chiara Cretella
 
Giovane poetessa dotata di una grande passionalità espressiva, Dale Zaccaria,colpisce per la sua vena perfomartiva, in cui emergono la forza del corpo ondeggiante e la modulazione intensa della voce, che spazia dai toni profondi ad un roco capace di raggrumare i versi nello spazio di una stretta intimità, quasi un mistico abbraccio con l’ascoltatore.

Domenica Mauri, Seminario secondo

01/03/2006

Un’atmosfera sospesa, di Cristina Canzi


Sono poesie dall’andamento piano ed essenzialmente descrittivo quelle attraverso le quali Domenica Mauri ci restituisce il risvolto essenziale della sua esperienza di partecipante ad un corso di aggiornamento che ha sede in un hotel e si allunga su più di una giornata.
Esperienza tanto semplice e consueta quanto straniante se osservata al suo interno con occhi in cerca di piccole storie parallele e di varchi poetici (ricordate il tempo “infinito” della prima parte de Lo stato delle cose di Wim Wenders?

Autobiografie non vissute

01/03/2004

Arnold de Vos, marzo 2004

Condividi contenuti

Cerca libro

News